Il problema

La grande diffusione di piantagioni di cacao in Uganda non corrisponde alla qualità del prodotto e all’introito commerciale che ne sarebbero naturale conseguenza. Questa distorsione è dovuta a metodi di conservazione e fermentazione lontani dagli standard più idonei.

 

L’Iniziativa

Spe Salvi si è posta come punto di contatto fra le realtà agricole locali e Icam – azienda leader nel settore della produzione di cioccolato di alta qualità in Italia. Icam era alla ricerca di un nuovo canale di approvvigionamento diretto per coprire il crescente fabbisogno di materia prima. Il progetto di cooperazione, avviato nel 2010, poggia su cinque principali obiettivi:

  1. Riabilitare le piantagioni di cacao

  2. Applicare le metodologie di coltivazione e conservazione di Icam ai processi produttivi

  3. Favorire la connessione fra imprenditori agricoli legati alla produzione di cacao

  4. Formare gli agricoltori al fine di creare la coscienza della necessità di un upgrade

  5. Estendere la rete di beneficiari coinvolti nel progetto

 

I risultati

  • Creazione di un centro di produzione con 5 aree di fermentazione, 10 aree di essiccazione, uffici e servizi sanitari, per un’area totale di 3.600 mq
  • Acquisizione di oltre 3.100 tonnellate di cacao fresco da 3.800 produttori locali

  • Formazione del personale tecnico, amministrativo e agronomo, tramite l'invio di specialisti del settore

  • Assunzione di 27 dipendenti stabili e altrettanti collaboratori occasionali