Il problema

Dal 2014, il Master in Medicina dell'Uganda Martyrs University è stato ampliato tramite l’introduzione di un corso di specializzazione in Emergency Medicine – al momento, unico corso post-laurea sulla medicina d’urgenza in tutta l’Uganda. Tanto l’Ospedale quanto l'università hanno identificato l’esigenza di migliorare l'affronto del paziente traumatizzato, affetto da severa patologia, o a immediato rischio di vita. L’esigenza è resa drammatica dal numero particolarmente elevato di incidenti che si verificano nelle strade della capitale ugandese.

 

L’iniziativa

Human Capital for Nsambya risponde al desiderio di sviluppare il capitale umano del medesimo ospedale tramite la promozione di una cultura di assistenza al paziente critico. Il core del progetto riguarda:

a. La trasmissione delle necessarie competenze mediche, tecniche, e gestionali tramite attività didattiche e formative in loco

b. Il sostegno alla realizzazione organizzativa e materiale di un reparto di pronto soccorso e terapia intensiva presso l’ospedale ugandese

 

Risultati

  • Addestramento del personale sanitario dello Nsambya Hospital nell’affronto diagnostico e terapeutico del paziente critico
  • Formazione del personale nell’ecografia point-of-care, tecnologia che facilita una diagnosi veloce e accurata del paziente, dovunque esso si trovi
  • Implementazione di un programma strutturato di telemedicina, per scopi sia didattici che clinici

 

Prospettive

In linea con i risultati raggiunti finora, stiamo collaborando con lo Nsambya hospital per la creazione di un trauma center all'interno del pronto soccorso e un efficiente sistema di pronto intervento. Il progetto, della durata di tre anni, intende sviluppare:

  1. Un sistema di gestione delle emergenze traumaticheextra-ospedaliere
  2. Un sistema di gestione dei traumi all’interno del pronto soccorso e delle emergenze intra-ospedaliere
  3. Il consolidamento dei metodi di assistenza al paziente critico